Audit e Diagnosi

ENGIE accompagna le aziende nello sviluppo sostenibile per trasformarlo in vantaggio competitivo.

L’Audit energetico permette di conoscere nel dettaglio i consumi, confrontare le tecnologie in essere con le migliori disponibili sul mercato e ottimizzare i costi, certificando il risparmio ottenuto e diminuendo l’impatto ambientale.

Il servizio è modulabile e personalizzabile in base alle peculiarità della situazione in esame e ad eventuali richieste specifiche. È possibile inoltre valorizzare alcuni dei risparmi ottenuti attraverso il meccanismo dei certificati bianchi o TEE (Titoli di efficienza energetica).

ENGIE dispone al proprio interno di EGE (Esperti in Gestione dell’Energia) certificati e offre un servizio con standard elevati che garantisce la validità degli audit energetici fino a 4 anni dalla data di redazione del rapporto di audit.

A seguito di un Audit energetico, i professionisti di ENGIE studiano insieme all’azienda la soluzione tecnica più adatta ad aumentare le performance energetiche e ambientali degli impianti. Dalla progettazione e realizzazione di centrali di cogenerazione, trigenerazione e fonti rinnovabili fino ai servizi integrati di gestione energetica e facility management, l’offerta di ENGIE è multidisciplinare per affiancare i clienti nella gestione dei processi energetici, in tutta la catena produttiva, garantendo continuità e sicurezza.

Un caso di successo: Verona

Gestione, ottimizzazione, riqualificazione e monitoraggio di un vasto parco impiantistico, costituito da circa 400 utenze, distribuite su tutto il territorio comunale, tra le quali: il Palazzo della Gran Guardia, sede di esposizioni ed eventi di dimensione internazionale, il Palazzo della Ragione, sede di mostre ed esposizioni, il Palazzo Barbieri, sede del Comune, e il Museo di Castelvecchio.

A seguito di una preliminare diagnosi energetica degli edifici, il progetto si è sviluppato attorno ad alcuni interventi di efficienza energetica, quali l’installazione di moderne caldaie a condensazione multi bruciatore.

Oltre a ciò, è stato collegato un sistema di telegestione che permette di verificare costantemente, dalla sala di controllo o da dispositivi mobili, migliaia di parametri tecnologici e ambientali. Infine, è stato realizzato un sistema informativo per gestire le chiamate da parte degli utenti, che comprende anche l’anagrafica degli immobili e degli impianti, nonché il piano di manutenzione dettagliato, con lo scadenziario delle attività in programma. I risultati ottenuti consentono di centrare l’obiettivo di risparmio energetico: circa 515 tonnellate di CO2 non emessa, l’ottenimento di 220 titoli di efficienza energetica di tipo 2, con conseguenti benefici economici, oltre ad un maggior comfort ambientale.