Veicoli elettrici:

un mercato in rapida crescita

12 febbraio 2018

Oggi i veicoli 100% elettrici rappresentano solo una minima parte del parco auto mondiale, eppure sono destinati a sostituire nei prossimi anni tutti i veicoli diesel e benzina. Meno inquinanti, meno rumorosi e presto più economici, questi veicoli stanno iniziando a vedere il loro mercato decollare.

Si parla di veicoli elettrici da molto tempo anche se il loro mercato si è sviluppato solo parzialmente. In Italia nel 2017 si è registrato un +71% di auto ibride e un +38,6% di auto elettriche.      

Se il mercato ha iniziato a decollare, è stato grazie alla combinazione dei progressi tecnologici nello stoccaggio dell'energia, alla riduzione del prezzo di acquisto, all'aumento della diversità dell'offerta e la volontà politica di incoraggiare la mobilità verde (bonus ecologico, obbligo di equipaggiamento elettrico per alcune flotte, ecc.).


ENGIE utilizza un'offerta di mobilità ecologica

Come pioniere della rivoluzione energetica, ENGIE considera il trasporto - responsabile del 23% delle emissioni di CO2 eq. nel mondo -  un importante asse di sviluppo. La mobilità è una questione centrale per le nostre città, che nel 2050 riunirà il 67% della popolazione mondiale. In ENGIE, stiamo contribuendo a creare una mobilità nuova, più pulita, più pulita e più economica nelle città e nei territori di tutto il mondo.
A marzo 2017 ENGIE aveva già installato oltre 5.000 punti di ricarica per veicoli elettrici in Europa. La sua rete di stazioni di ricarica si espande con l'acquisizione a marzo di EV-Box, leader europeo nelle soluzioni di ricarica EV.
L'azienda olandese ha 40.000 stazioni di ricarica operative in 20 paesi e commercializza software e servizi di gestione delle tariffe per le aziende, il settore pubblico e i clienti privati.
Un vantaggio notevole: le soluzioni di ricarica EV-Box sono universali e possono essere utilizzate da qualsiasi tipo di veicolo elettrico.

Articoli correlati