Il progetto di ENGIE per il nuovo stadio del Cagliari

Cagliari, 28 febbraio 2018

Generato dal mare, modellato dal vento: ecco il progetto per il nuovo stadio del Cagliari.

Lo stadio - progettato da Tractebel, ENGIE e dallo studio di Architettura Gau Arena di Gino Zavanella - prevede una capienza di 24mila spettatori (ampliabile a 30mila), ed è tra i finalisti che oggi hanno presentato la loro idea per lo stadio del futuro.

Ispirato dal contesto paesaggistico nel quale dovrebbe sorgere, il progetto comprende unì complesso polifunzionale con vetrate e terrazze con vista mare e vista stadio. Sono inoltre previsti bar, area giochi per bambini, negozi oltre al museo del Cagliari. Le tribune sono posizionate a 7 metri dal campo.

Lo stadio sarà disposto su 5 livelli.
Nel primo livello ci sarà il museo, un poliambulatorio, il bar, lo spazio per la stampa e per vedere le partite del Cagliari quando gioca in trasferta.
Il secondo livello invece prevede 26 Sky box oltre a sale congressi e una suite con vista campo.
Il terzo livello sarà destinato agli uffici della società mentre il quarto sarà dedicato al pubblico con negozi.
Infine il quinto livello avrà un ristorante con vista campo e vista mare.

SOSTENIBILITÀ

Uno stadio polifunzionale quindi, dove sarà possibile assistere alle partite di Calcio ma anche a concerti ed eventi vari, il tutto in modo sostenibile dal momento che la superficie sarà dotata di pannelli fotovoltaici.

Ci sarà sempre una corretta ventilazione naturale per garantire il confort degli spettatori e permettere all'erba dello stadio di crescere nel modo migliore. Uno studio che non tiene solo conto del vento, ma anche del sole, vera fonte di vita per ogni terreno di gioco che si rispetti.

Scopri di più sul progetto.