ENGIE per la mobilità sostenibile

19 settembre 2016

ENGIE ha annunciato l'acquisto di una quota di Symbio FCell, azienda pioniera nelle celle a combustibile che ha inventato tra l'altro il primo prolungatore di autonomia per veicoli ibridi elettricità-idrogeno.

L'ingresso di ENGIE nel capitale di Symbio Fcell, in cui è entrata due anni fa anche Michelin, fornirà i capitali necessari ad accelerare lo sviluppo della società parigina, ha spiegato il presidente Fabio Ferrari, secondo il quale

«l'arrivo di ENGIE e Michelin è un segnale forte a favore di un'azienda che ha scelto di diventare un attore della transizione energetica».

Thierry Lepercq, Vicepresidente Esecutivo di ENGIE ha dichiarato che il Gruppo, per parte sua

«sostiene lo sviluppo della mobilità verde e soprattutto delle energie alternative, con soluzioni innovative come il Cng, i veicoli elettrici e l'idrogeno».

ENGIE ha intrapreso iniziative per accelerare lo sviluppo di energie alternative, anche nei trasporti elettrici e nella mobilità ecologica, e con oltre 5.000 stazioni di ricarica installate in Europa, il Gruppo sta promuovendo l'utilizzo di idrogeno nella mobilità elettrica. Il trasporto è responsabile del 23% di emissioni di CO2 nel mondo, e il settore dipende ancora per il 95% da combustibili a base di petrolio.

La transizione verso forme di mobilità più pulite è pertanto essenziale, specialmente nelle città, dove si prevede vivranno tre persone su quattro entro il 2050. L'idrogeno è una fonte di energia alternativa che aiuterà a ridurre le emissioni di CO2 nel settore, migliorando la qualità dell'aria, specialmente nei centri urbani.