Energia: un'idea per cambiare

Quando meno è meglio: 300 studenti hanno realizzato progetti finalizzati al minor e miglior consumo di energia.

Milano, 30 maggio 2019

Si è conclusa la quinta edizione del progetto “ENERGIA, UN’IDEA PER CAMBIARE, QUANDO MENO È MEGLIO” da noi promosso con il patrocinio del Comune di Segrate.

300 studenti delle scuole secondarie di primo grado degli Istituti Comprensivi "R. Galbusera”, “A.B.Sabin” e “A.Schweitzer” hanno realizzato progetti finalizzati al minor e miglior consumo di energia.

I progetti, valutati da una giuria tecnica formata da rappresentanti del Comune di Segrate, ENGIE Italia e di Momotarò (azienda specializzata nella realizzazione di progetti di edutainment, che ha curato per noi il progetto), saranno esposti fino al 7 di giugno presso la Galleria Civica di Segrate.

Tra i progetti realizzati dai ragazzi: una canzone rap ecosostenibile, un e-book, il gioco da tavolo ECOCITY, la caccia al tesoro ECOCITY, il filtro di sabbia, il libro Pop-up.

IL PROGETTO

Guidati dalla nostra ambizione di essere leader della transizione a zero emissioni di CO2 e con la volontà di informare e generare consapevolezza su tale tematica al fine di stimolare l’azione, abbiamo coinvolto anche quest’anno i giovani di Segrate in nuova sfida: lavorare sul concetto di “MENO E MEGLIO”, dimostrando come l’energia che non consumiamo sia quella più virtuosa.

I ragazzi hanno partecipato con entusiasmo e risposto con progetti diversi, alternativi, ricchi di visione e innovazione: da video e filmati alla creazione di libri pop up, passando per canzoni rap, fino alla progettazione di sistemi per limitare lo spreco e giochi da tavolo.

Solo partendo dalle proprie abitudini energetiche si può sperare di cambiare qualcosa. Ridurre il consumo significa ridurre l'impronta ecologica, lo spreco, diminuire l'uso di combustibili fossili inquinanti e la CO2 emessa per muoversi e per produrre. 

 

«Abbiamo molto apprezzato la proposta di ENGIE di far riflettere i ragazzi sul tema dello spreco energetico, e quindi del corretto consumo e dell'attenzione imprescindibile all'ambiente.
Pensiamo all'assurdità degli imballaggi plastici di molti cibi (vaschette, etc.): qual è il costo energetico e ambientale? È importante far capire come la spesa sia ormai un atto complesso e delicato perché ciascuno, con le proprie scelte, può contribuire a ridurre l'energia impiegata.
Tutto il mondo in cui viviamo è energia, ma anche noi siamo energia: l'unica che vale la pena di spendere fino in fondo per migliorare il pianeta». 

Gianluca Poldi, assessore alla Scuola del Comune di Segrate. 

 

«Desideriamo ringraziare il Comune di Segrate per aver reso possibile questa nuova edizione del nostro progetto ma soprattutto dobbiamo ringraziare i ragazzi, per aver realizzato progetti che pongono il bene comune al centro. Noi di ENGIE ci impegniamo per ridurre i nostri consumi, le nostre emissioni ed aiutiamo imprese, città e comunità a fare lo stesso.
E’ importante quindi agire concretamente ma anche aumentare la consapevolezza. Abbiamo il desiderio di educare, informare, stimolare all’azione e il progetto realizzato con i ragazzi va esattamente in questa direzione».

Daniele Bellotto, Direttore Area Nord Ovest di ENGIE Italia

 

Per il valore dei lavori realizzati dalle classi, abbiamo donato loro una tavoletta grafica per continuare a creare nuovi progetti e un utilissimo pannello solare portatile da utilizzare in classe o durante le gite, per caricare - in modo ecologico e senza sprechi - tablet, smartphone o pc. Abbiamo inoltre contribuito agli acquisti del materiale per l’esecuzione dei lavori.

A Segrate siamo partner del Comune dal 2012 con un progetto di efficientamento energetico che coinvolge circa 40 edifici comunali, tra scuole, biblioteche ed uffici, contribuendo alla riduzione di oltre il 25% della spesa energetica con un conseguente taglio delle emissioni in atmosfera di oltre 350 tonnellate di CO2 ogni anno. 

In Italia siamo impegnati con oltre 300 comuni in progetti di efficienza e sostenibilità e abbiamo fino ad oggi efficientato 10.000 edifici.

Allegati