IL RACCONTO DEL GRANDE CICLISMO

IL RACCONTO DEL GRANDE CICLISMO: GDF SUEZ PRESENTA LA NUOVA SPONSORIZZAZIONE DEL GIRO D’ITALIA 2015 IN OCCASIONE DEL PREMIO GIORNALISTICO “GUIDO VERGANI”, CON RICONOSCIMENTI A GIOVANI CRONISTI

GDF SUEZ, leader mondiale dell’energia, è orgogliosa di annunciare, la sua partnership come top sponsor del prossimo Giro d’Italia ed è con grande entusiasmo che diventa sostenitrice di uno sport che ha un larghissimo seguito a livello internazionale; e specialmente in Italia, che è il terzo mercato, per importanza, del Gruppo in Europa.

“Attraverso questo accordo – ha dichiarato Aldo Chiarini, Amministratore Delegato di GDF SUEZ Energia Italia – GDF SUEZ intende sostenere uno sport che rappresenta al meglio i suoi valori, in una combinazione virtuosa di storia e di innovazione, di impegno individuale e di spirito di squadra, di rispetto e di professionalità, insieme a una grande e intatta popolarità. Con il Giro d’Italia, GDF SUEZ diventa un sostenitore rilevante nel ciclismo, così come già lo è, in Italia e all’estero, nel tennis e nel calcio”. 
“Noi ci auguriamo che i colori del rosa, che simboleggiano il Giro d’Italia e caratterizzano le stesse pagine della Gazzetta dello Sport, possano accompagnare, in tutte le sue sfumature, l’entusiasmo dei milioni di appassionati che seguiranno il Giro, sulle strade e attraverso i media; così come l’energia che i corridori metteranno nell’impegno con cui giornalmente onoreranno una delle più belle tradizioni, non solo sportive, che abbiamo in Italia”, ha rimarcato Aldo Chiarini.

Più in particolare, GDF SUEZ allestirà aree di intrattenimento nei luoghi sede di arrivo e di partenza delle singole tappe del Giro.
In più, per la prima volta in una grande manifestazione sportiva, l’energia “verrà spiegata”, nell’ambito di un progetto di cultura dell’efficienza, del risparmio e della transizione verso forme di consumo più responsabili; e che GDF SUEZ - grazie anche alla sua esperienza, unica per quanto riguarda l’innovazione - porterà, con esperti qualificati, a tutte le migliaia di persone che incroceranno la “carovana rosa” e che desiderassero migliorare la loro “cittadinanza energetica”. 
Questo progetto di “infotainment” – informazione e divertimento comporterà, nei programmi di GDF SUEZ, una adeguata azione di comunicazione, su più fronti: una campagna di affissioni nelle località raggiunte dal Giro; inviti alla popolazione a partecipare, anche attraverso annunci sulla stampa locale; l’ampio utilizzo delle reti sociali e dei canali digitali più diffusi. 
Sono previste, inoltre, alcune iniziative speciali. Tra tutte quelle pianificate, GDF SUEZ ha volentieri riservato un posto preminente al prestigioso “Premio Guido Vergani”, organizzato dal Gruppo Cronisti Lombardi.

Di lunga e consolidata tradizione, sostenuto da un Comitato d’Onore e da una Giuria particolarmente qualificata, il Premio è intitolato alla memoria di un giornalista appassionato di ciclismo; ad esso, infatti, Guido Vergani dedicò molte pagine, che contribuirono a costruirne l’epica, compresa quella di grandi campioni, come Fausto Coppi. E, a sua volta, Guido seguì le orme di suo padre Orio, altro illustre appassionato e cantore.
Per GDF SUEZ, poi, la soddisfazione di potere affiancare il proprio nome a quello del “Premio Vergani” risiede anche in un ulteriore particolare aspetto: la possibilità di assegnare un riconoscimento a giovani cronisti. A tale fine, con l’edizione di quest’anno, oltre a quanto già previsto dal regolamento, GDF SUEZ ha messo a disposizione un apposito premio, denominato “Energie Nuove” e attinente, sempre, al Giro d’Italia: la possibilità, per i vincitori, di seguire l’arrivo, al traguardo finale di Milano, da una posizione del tutto privilegiata.

GDF SUEZ augura ai due vincitori della sezione “Carta Stampata”, Tiziana De Giorgio e Matteo Pucciarelli, di “La Repubblica”, di vivere, così, l’ultima tappa del giro e la passerella finale della corsa ciclistica per antonomasia con la stessa passione ed energia che hanno dimostrato nello svolgimento del loro prezioso lavoro di cronisti.

 

L’Italia è un mercato chiave per ENGIE. Il Gruppo è il terzo operatore nel mercato del gas naturale 1 milione di clienti ed è il sesto produttore di elettricità con 4,5 GW di capacità elettrica installata ENGIE, in Italia, è oggi anche il leader nei servizi energetici, grazie alla propria controllata Cofely.

ENGIE pone la crescita responsabile al centro delle proprie attività (elettricità, gas naturale e servizi energetici) per affrontare le grandi sfide della transizione energetica verso un’economia a basse emissioni di carbonio: accesso all’economia sostenibile, attenuazione e adattamento al mutamento climatico, sicurezza degli approvvigionamenti e ottimizzazione dell’uso delle risorse. Il Gruppo propone soluzioni efficaci e innovative a privati, pubbliche amministrazioni e imprese, grazie alla sua competenza unica in questtro settori chiave: energie rinnovabili, efficienza energetica, gas naturale liquefatto e tecnologia digitale.

Il Gruppo conta 152.900 collaboratori in tutto il mondo, è presente in 70 paesi e nel 2014 ha realizzato un fatturato di 74,7 miliardi di Euro.

Quotato a Parigi, Bruxelles e in Lussemburgo, il Gruppo è rappresentato nei principali indici internazionali: CAC 40, BEL 20, DJ Euro Stoxx 50, Euronext 100, FTSE Eurotop 100, MSCI Europe e Euronext Vigeo (World 120, Eurozone 120, Europe 120 e France 20).