3° Forum Sport & Business

Guarda il video

3° Forum Sport & Business

Guarda il video
 

Milano, 14 novembre 2018

Dopo il successo delle edizioni precedenti, il Forum Sport & Business giunge alla terza edizione e si qualifica come l’evento di riferimento per il sistema Sport in Italia. Un giorno di confronto e networking fra professionisti, esperti e analisti di un settore sempre più rilevante negli scenari economici globali.

Tra i temi di punta anche della nuova edizione: sistema sport nazionale e internazionale, Sport Technology, Smart Arenas, e-Sports e interviste con i protagonisti dell’industria e gli atleti più rappresentativi.

SMART ARENAS

Noi portiamo all’attenzione il tema delle Smart Arenas e la necessità di investimento nel loro sviluppo da parte del nostro Paese. Guardando la situazione attuale dei nostri stadi, emerge la necessità di riqualificare le strutture sportive esistenti così dal renderle in linea con gli standard europei.

L’età media degli stadi italiani, infatti, è di 64 anni per la Serie A e di 68 anni per la Serie B con l’ultimo importante restyling effettuato ormai quasi 30 anni fa, alla vigilia dei Mondiali di Italia ’90. Da allora gli investimenti e i miglioramenti si sono fermati lasciando come risultato stadi vecchi e poco accoglienti, lontani da quelli che sono gli standard continentali attuali.

In quest’ottica, il nostro obiettivo è quello di lavorare sulle strutture già esistenti, rendendole parte integrante dell’urbanistica della città, smart e sostenibili attraverso l’impiego di tecnologie, big data, Intelligenza Artificiale e l’utilizzo di misure per l’efficienza energetica.

L’utilizzo sinergico di tutti questi aspetti favoriscono la creazione di luoghi in grado di garantire una nuova fan experience ripensata su community di tifosi e sportivi sempre più esigenti garantendo un basso impatto ambientale.

 

INNOVAZIONE

L'impianto tecnologico di uno stadio non è solo quello che serve alla sicurezza e alla gestione efficiente degli impianti, ma anche quello che gestisce gli effetti dello stadio nel contesto urbano: deflusso, traffico e, soprattutto, impatto acustico.
Noi utilizziamo le tecnologie BIM (Building Information Modeling), che consentono di rilevare e progettare i flussi e gli impatti ambientali, luminosi e acustici.

Quando lo stadio è in attività, invece, mette in campo soluzioni basate su l’IoT che permettono un monitoraggio costante di tutti i parametri della struttura e una gestione estremamente efficiente.
Grande attenzione anche per l’impianto di illuminazione che si basa rigorosamente sull’utilizzo di soluzioni LED in grado di generare un risparmio del 75%.
Per garantire i massimi sistemi di sicurezza, stiamo lavorando su telecamere intelligenti, le Smart Eyes, che analizzano - nel massimo rispetto di quanto previsto dalla privacy - tutto quello che succede, indispensabile per la gestione dei flussi dei tifosi e avere una struttura totalmente integrata nella città.

 

INVESTIMENTI E NON COSTI

A livello economico, strutture ripensate sulla base delle nuove innovazioni e tecnologie disponibili possono aumentare i ricavi, sia direttamente che indirettamente. Nel primo caso, migliorando la qualità dei servizi offerti aumenta il servizio del ticketing, nel secondo caso i contratti di sponsorizzazione possono diventare più ingenti.

 

«Trasformare le strutture esistenti nelle cosiddette 'Smart Arenas', rappresenta un investimento e non un costo.
Dotarsi di strutture intelligenti significa avere la possibilità di vivere un’esperienza che va oltre la semplice 'partita' e che rappresenta un incentivo a ritornare allo stadio per fruire di ulteriori servizi.
Per gli altri stakeholders, i matchday, eventi e le altre attività possono rappresentare una vera e propria opportunità di sviluppo di networking e di business.

I club, quindi, opererebbero come aziende creando ciò che già all’estero viene definita 'Sport Industry'».

Luca Fiorucci CEO di ENGIE Program

 

Vogliamo avere un ruolo primario in questo processo di evoluzione. Il nostro obiettivo consiste nel portare la nostra esperienza e professionalità, maturate nei settori terziario e industriale, all’interno del mondo sportivo italiano.

Siamo presenti nel settore sportivo e delle strutture per l’intrattenimento attraverso la propria società ENGIE Program.

Gestiamo ad oggi 14 impianti sportivi in Italia, attraverso importanti partnership quali ad esempio San Siro, Parma Calcio, Chievo Verona, Hellas Verona, U.S. Sassuolo Calcio.

Ma non ci occupiamo solo di stadi: siamo leader anche nella gestione e nell’efficientamento di strutture indoor quali palazzetti, piscine e sporting club.

L’obiettivo è quello di sviluppare progetti funzionali al miglioramento delle strutture sportive, in modo da coniugare la fan experience con l’efficientamento delle strutture stesse, aspetto di cui l’Italia ha grande bisogno.

Allegati

Articoli correlati