La nostra etica

Siamo trasparenti con tutti i nostri stakeholder.

Il nostro impegno nei confronti dell'etica si basa e persegue quanto espresso dalla "Carta Etica di ENGIE" e dalla guida "Le Pratiche dell'Etica".

La Carta Etica si inserisce in un’ambiziosa e globale politica di etica i cui obiettivi primari sono due:

  1. comprendere l’etica nella strategia, il management e le pratiche professionali di tutte le società del Gruppo
  2. dotarsi dei mezzi più adatti all’applicazione di questo dispositivo, nonché la verifica della conformità a questi impegni.

I princìpi etici del Gruppo sono espressi in quattro semplici messaggi che orientano il comportamento professionale di ognuno dei suoi collaboratori:

  • agire in conformità alle leggi e ai regolamenti
  • instaurare una cultura dell'integrità
  • dimostrare lealtà ed onestà
  • rispettare gli altri

 

Intervista a Enrica Tocci, Ethic Officer di ENGIE Italia 

Domanda: Quale è l’organizzazione dell’Etica nel Gruppo e in Italia?
Risposta: Nel Gruppo ENGIE è presente un dipartimento dedicato, la Direzione Etica e Compliance, che gestisce ogni tematica relativa all’etica e alla compliance, ivi inclusa l’emanazione delle relative policy e i programmi di training. La Direzione si avvale di una rete di circa 220 Ethic Officer in tutto il Gruppo ENGIE.

Domanda: Quale è il ruolo dell’Ethic Officer in Italia?
Risposta: L’Ethic Officer ha il compito di assicurare la conoscenza e il rispetto dei principi e delle policy dell’Etica, di effettuare il training per manager e dipendenti, di riportare e gestire prontamente ogni incidente etico e di analizzare e gestire tutte le tematiche in tale area, in stretto coordinamento con la funzione Ethic & Compliance del gruppo.

Domanda: Quali sono le priorità in Italia?
Risposta: In Italia le priorità sono la sensibilizzazione di tutti i dipendenti attraverso corsi di formazione ad hoc, l’implementazione e la divulgazione di tutte le policy dell’Etica del gruppo al fine di garantirne il pieno rispetto, l’analisi dei rischi etici, soprattutto nei progetti di investimento e nei rapporti con i fornitori, e la loro gestione. 
Parimenti ENGIE Italia ha adottato un Modello Organizzativo 231 e ha nominato un Organismo di Vigilanza per ogni entità legale, con il compito di monitorare e assicurare il rispetto di suddetto Modello, al fine di tutelare la società dalla responsabilità ex Decreto Legislativo 231/01.

Allegati

Carta Etica e Guida Pratica al Comportamento Etico

Modello 231 ENGIE

Conversion & Lighting